.
Annunci online

isolapulita
comitato cittadino di isola delle femmine


ELEZIONI A PALERMO


13 dicembre 2012

Franco Battiato assessore alla Regione "Ma non chiamatemi assessore, chiamatemi Franco". L'artista guiderà l'assessorato al Turismo


Franco Battiato assessore alla Regione



"Ma non chiamatemi assessore, chiamatemi Franco". L'artista guiderà l'assessorato al Turismo




Era il 1980 quando Franco Battiato, nella canzone "Up Patriots To Arms", cantava «mandiamoli in pensione i direttori artistici, gli addetti alla cultura», oggi, invece, il Maestro di Milo è pronto ad entrare nella giunta governativa di Rosario Crocetta, accettando l'incarico offertogli alcuni giorni fa dal nuovo presidente della Sicilia.  

L'ufficializzazione è avvenuta ieri in una affollatissima conferenza stampa all'interno del Palazzo della cultura del capoluogo etneo. Battiato ha sottolineato di "non poter e non voler cambiare mestiere", ma ha accettato l'invito del neopresidente a "dare una mano alla Sicilia in un momento quantomai importante". Poi, a un giornalista che lo ha chiamato assessore ha risposto ironicamente: "Non chiamarmi assessore, questo mi offende. Chiamami Franco e sarò Franco"Battiato ha inoltre ribadito che non percepirà alcuno stipendio"Rinuncio allo stipendio, per un senso di libertà", per sentirsi "libero di potere lasciare l'incarico da un momento all'altro". "Scendo in campo volentieri - ha detto Battiato - seppur parzialmente, perché non posso e non voglio cambiare mestiere. Non faccio politica e non voglio avere a che fare con i politici"




Battiato, comunque, anche se non vuole essere chiamato assessore, sicuramente non sarà assessore alla Cultura. Ieri sera, infatti, lo stessso Battiato, intervenendo alla trasmissione Otto e mezzo su La7, ha precisato : "Non sarei assessore alla Cultura, ma al Turismo e spettacolo", motivando così: "La differenza è che assessore alla cultura vuol dire teatri di tradizione e una presenza a Palermo che non potrei sostenere, mentre con l'assessorato al turismo e spettacolo posso fare le stesse cose con maggiore libertà". Di qui la creazione di un assessorato ad hoc che vada incontro alle sue esigenze.



Le reazioni nel mondo politico sono state tutte positive: "Battiato assessore alla Cultura è un'ottima indicazione  - ha detto il segretario regionale dell'Udc, Gianpiero D'Alia - Apprezziamo il gesto del presidente della Regione e siamo grati al cantautore per aver accettato, dimostrando un grande legame con la sua terra. La politica prenda esempio".
Soddisfazione esprime anche il Pd nazionale, attraverso il responsabile enti locali,Davide Zoggia"Crocetta scegliendo una personalità come Battiatto, il cui carisma valica i confini nazionali, cerca di aprire la sua Isola all'esterno. Buon lavoro, quindi, al neo assessore e al governatore, visto che li attende una grande e importantissima sfida".
Critico invece Francesco Pionati, segretario nazionale dell'Alleanza di Centro e portavoce del Gruppo Popolo e Territorio: "L'inizio di Crocetta è preoccupante perché parte dalla coda e non dalla testa dei problemi. Non annuncia piani per l'occupazione ma la nomina di un assessore". "Bisogna spiegargli - ha aggiunto Pionati - che presiede una regione in crisi profonda e non un festival della canzone. La Sicilia ha bisogno di pane e lavoro e non di musica. Battiato, ovviamente, non c'entra nulla. Come tanti lo ascolto e ammiro da quando ero ragazzo".




E il sindaco di Agrigento apre la Valle dei Templi: "Franco, è tua" - "Apprendo con particolare piacere la notizia che il grande cantautore e regista Franco Battiato sarà il nuovo assessore alla Cultura della Regione Siciliana. Una proposta d’autore che conferma l’inizio di quel nuovo percorso avviato per risollevare la Sicilia, annunciato dal neo governatore Crocetta"Lo dice il sindaco di Agrigento Marco Zambuto"L’impegno assunto da Battiato - continua Zambuto - sarà particolarmente significativo per la valorizzazione e la promozione dei grandi eventi speciali, per i quali la città di Agrigento mette a disposizione la splendida cornice offerta dalla Valle dei Templi. Ospitare concerti e grandi appuntamenti culturali all’ombra degli antichi templi patrimonio dell’Unesco permetterà, da un lato, di esaltarne il fascino e, dall’altro, di garantire la tutela e il finanziamento dei restauri dell’antico sito. E’ fondamentale - conclude il sindaco di Agrigento - esportare e sostenere nel mondo l’immagine della Sicilia attraverso la valorizzazione delle sue ricchezze artistiche e culturali. Per questo mettiamo a disposizione del maestro Battiato uno dei più antichi e prestigiosi siti archeologici italiani".
[Informazioni tratte da Adnkronos/IgnANSACorriere del Mezzogiorno,Repubblica/Palermo.itLasiciliaweb.it]


Se il sufismo entra a Palazzo

GAETANO SAVATTERI
«Quanto dura? Massimo tre mesi di tempo, poi sventola bandiera bianca». Un sussurro cinico nei palazzi palermitani del potere accoglie Franco Battiato, assessore del governo di Rosario Crocetta. Nel palazzo dei Normanni che fu la reggia di Federico II, dai commessi che guadagnano migliaia di euro al mese ai funzionari regionali che accumulano prebende e privilegi, tutti ora aspettano “’u cantanti catanisi”.  

Lo aspettano con la stessa aria disincantata di chi, in secoli di storia, ha visto sbarcare emiri musulmani, guerrieri svevi, cavalieri francesi, viceré spagnoli, generali borbonici e così via, solo per vedere quanto avrebbero resistito a Palermo, prima di mollare tutto o di finire assimilati al resto della città. Lo aspettano con curiosità malevola e perversa, tanto per capire che pesce è, da quale mare proviene, prima di archiviarlo nel novero degli illusi o degli sconfitti, degli “sperti” – cioè i furbi – o dei “babbi” – quindi gli stupidi.  

Sarà comunque un colpo d’occhio vedere l’assessore Battiato («Ma chiamatemi Franco, sennò mi offendo», precisa lui) con le sue camicie di cotone grezzo dal colletto alla coreana, le giacche dal taglio austero, i pantaloni larghi all’orientale, tra i corridoi del palazzo Reale e le stanze affrescate di palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione, dove fino a ieri giravano al massimo i completi blu e grigi di Totò Cuffaro e Raffaele Lombardo, non certo arbitri di eleganza.  

E ci sarà subito qualcuno pronto a rinfacciargli i versi di “Povera patria” o “Bandiera bianca”, per ricordarne i disgusti musicali («A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie») o soltanto per sottolineare che ora è assessore di Crocetta quando poche settimane fa aveva firmato il manifesto a favore del suo avversario Claudio Fava oppure che due anni fa diceva della Sicilia che «quest’isola ha insegnato il malaffare al mondo». 

I palazzi della Regione Sicilia che hanno visto le meraviglie del mondo – dalla nascita della poesia in lingua italiana alle baby pensioni più grasse d’Italia – con qualche sussiego si preparano a vedere come Franco Battiato farà l’assessore ai beni culturali. Gli impiegati più coccolati d’Italia pregustano il momento in cui anche a Battiato (malgrado il pensiero sufi, la dieta vegetariana, lo yoga, il filosofo Manlio Sgalambro e la ricerca dell’armonia interiore) salteranno i nervi durante l’ennesima riunione sindacale con i 5600 custodi dei musei siciliani, più dipendenti che visitatori, ma a volte chiusi nei giorni di festa. 

«Altro che sufismo, qui ci vogliono scaglioni lunghi così», commenta un impiegato della Regione. E per “scaglioni”, s’intendono le zanne, necessarie per addentare, per mangiare oppure soltanto per difendersi. Difendersi, ad esempio, dalla miriade di comitati, associazioni culturali, bande musicali, parroci di paese che chiederanno soldi per la festa, la sagra, la rassegna, la mostra, il concerto.  

Sarebbe meglio per Battiato continuare a farsi chiamare assessore. Anzi, meglio ancora, Onorevole Assessore, perché se invece diventa per tutti solo e soltanto Franco allora dovrà rassegnarsi ad avere la fila alla porta. Una lunga fila di pittrici e poetesse, cantanti e musicisti, storici dilettanti e archeologi della domenica che si presentano a Franco per chiedere un patrocinio, una sponsorizzazione o un contributo a fondo perduto in nome della cultura della Sicilia. Dopo Verga, Pirandello, Tomasi di Lampedusa, Sciascia, chi meglio di Battiato sa quanto sia illustre la cultura siciliana? E dunque potrà negare un po’ di denaro per farla ancora più grande e magnifica? 

Ma l’assessore Battiato, pur in disparte nel suo buen retiro di Milo sull’Etna, sa come vanno le cose in Sicilia. Ha messo le mani avanti, spiegando che farà l’assessore “parzialmente”. Non vuole rinunciare ai viaggi, alla musica, al suo lavoro. Assessore part time. Peccato? Macché, meglio così. Nei palazzi palermitani del potere qualcuno già comincia a ragionare: quando l’assessore Battiato non c’è, a comandare sarà qualcun altro. Bisogna solo capire chi. Perché in Sicilia, si sa, al di sopra del re, ci sta sempre il viceré.  



ISOLA DELLEFEMMINE:

CONTINUALA LETURA DEI MISFATTI SCARICA IL PDF DECRETO DELPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 NOVEMBRE 2012 SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIOCOMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE E NOMINA COMMISSIONE STRAORDINARIA

 

 

http://ifattidiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/12/decreto-del-presidente-della-repubblica-12-novembre-2012-scioglimento-del-consiglio-comunale-di-isola-delle-femmine-e-nomina-commissione-straordinaria.pdf

 

CAPACI ISOLADELLE FEMMINE LE FAMIGLIE:

SCARICAPDF DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICASCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI CAPACI 9 giugno 1992

 

 

http://ifattidiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/12/decreto-del-presidente-della-repubblica-scioglimento-consiglio-comunale-di-capaci-9-giugno-19927.pdf

L’UFFICIO TECNICO COMUNALE DI ISOLA DELLEFEMMINE TERRITORIO  SENTENZE:

SENTENZA226 98 PROC 2585 90 5236 93 CONC 52 88 54 81 53 80 68 89 SAMANTA COSTR CANEPASALVATORE LIC 27 89 SIALMA COSTR SOCIO MANNINO GIUSEPPE TOMMASO CEC 79 88PIETRO BRUNO

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-226-98-proc-2585-90-5236-93.html?spref=bl

 

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-226-98-proc-2585-90-5236-93-conc-52-88-54-81-53-80-68-89-samanta-costr-canepa-salvatore-lic-27-89-sialma-costr-socio-mannino-giuseppe-tommaso-cec-79-88-pietro-bruno1.pdf

 

SENTENZA267 99 PROC 384 96 2419 94 PARERE NEG CEC ALBERT RAPPA 28 1 1993 2 2 1993SAN  SIINO ANTONIO SU TERRENO LIMITROFOBELLIS ERNESTA RAPPA 4 VILLETTE

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-267-99-proc-384-96-2419-94.html

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-267-99-proc-384-96-2419-94-parere-neg-cec-albert-rappa-28-1-1993-2-2-1993-sanatoria-siino-antonio-su-terreno-limitrofo-a-bellis-ernesta-progettista-rappa-4-villette1.pdf

 

SENTENZA652 00 PROC 1791 95 6166 95 CONC AGIB ABITAB IN ASSENZA VARIANTE SU LIC 9 1990PAGANO COSIMO CUTINO PIETRO EDIL ROMEO ALBERT NOTO ANTONIO BRUNO MARIA LAURABOLOGNA

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-652-00-proc-1791-95-6166-95.html

 

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-652-00-proc-1791-95-6166-95-conc-agib-abitab-in-assenza-variante-su-lic-9-1990-pagano-cosimo-cutino-pietro-edil-romeo-albert-noto-antonio-bruno-maria-laura-bologna3.pdf

 

BORDIGHERA

DECRETOPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI BORDIGHERA

 

A cura del comitato cittadino Isola Pulita di Isola delle Femmine

http://cupoladellapolitikaaisoladellefemmine.blogspot.it/

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ADDIO PIZZO 5 AIELLO F.P. SICILEAS AIELLO PAOLO ALBERT ALTADONNA BATTAGLIA BILLECI LEONARDA BILLECI SALVATORE BILLECI VINCENZO BRUNO FRANCESCO BRUNO PIETRO CAPACI CARDINALE ENRICO COPACABANA CUTINO D’ARPA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine e nomina della commissione straordinaria. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI CAPACI 9 giugno 1992 GIUCASTRO Guttadauro ISOLA DELLE FEMMINE PELOSO PIETRA CAMPANA PIPITONE POMIERO PORTOBELLO PRG SARACEN.PALazzotto SEBASTIANO SENTENZA 226 98 PROC 2585 90 5236 93 CONC 52 88 54 81 53 80 68 89 SAMANTA COS CANEPA SAL LIC 27 89 SIALMA COS SOCIO MANNINO GIUS TOMM CEC 79 88 BRUNO SENTENZA 267 99 PROC 384 96 2419 94 PARERE NEG CEC ALBERT RAPPA 28 1 1993 2 2 1993 SAN SIINO ANTONIO SU TERRENO LIMITROFO BELLIS ERNESTA RAPPA 4 VILLE SENTENZA 652 00 PROC 1791 95 6166 95 CONC AGIB ABITAB ASSENZA VAR LIC 9 1990 PAGANO COSIMO CUTINO PIETRO EDIL ROMEO ALBERT NOTO A BRUNO M L BOLOGNA SIINO VASSALLO ANTONIETTA ASSESSORE DOTTORE RISO NAPOLEONE SONO CONTRO IL REGOLAMENTO GESTIONE COSA PUBBLICA PROPOSTO DA DIONISI ALLEGATO DELIBERA CC N.20 QUANDO I MEMBRI EFFETTIVI E SUPPLENTI DELLA COMMISSIONE SI SIANO RIDOTTI IN NUMERO INFERIORE A QUELLO RICHIESTO LA COMMISSIONE DECADE ED IL CC DEVE PROCEDERE ALLA RINNOVAZIONE CON PROCEDURA DPR. 20 3 67 223 COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE Nella Commissione deve essere rappresentata la minoranza. D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 La Commissione elettorale comunale è presieduta dal sindaco. Qualora il sindaco sia assente impedito o non in carica ne fa le veci l’assessore delegato o l’assessore anziano D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 COMMISSIONE ELETTORALE NOMINA MEMBRI 2009 ILLEGITTIMI GLI ATTI DELLA COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE A RICHIO L'ELEZIONE DEGLI SCRUTATORI? DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 ottobre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Reggio Calabria e nomina della commissione straordinaria. ANZA’ CIAMPOLILLO 1° ARTICOLO CITATO DA ANZA’ NEI DOCUMENTI DEPOSITATI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine e nomina della commissione straordinaria. Mister X e quel summit del mister o Tutti i segreti sulla retata alla Noce ASSESSORE CELESTE CHIVASSO CORAL corruzione GIANNI DE MORI GRAFFIGNANO ISOLA DELLE FEMMINE Lega LEINIMINOTAURO MONTERONI Noto pd rifiuti SEDRIANO SINDACO UTC VITERBO ZAMBETTI Mazzette da un imprenditore arrestato un dirigente del Comune di Noto DIONISI INTERROGAZIONE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE DINIEGHI CARINI COSTRUZIONI Srl ALTADONNA GIUSEPPE AIELLO GIUSEPPE GIAMBONA RITA DIONISI INTERROGAZIONE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE DINIEGHI CARINI COSTRUZIONI Srl ALTADONNA GIUSEPPE AIELLO GIUSEPPE GIAMBONA RITA INTERROGAZIONE CONSILIARE DIONISI SUI 4 CANTIERI 2011 APPROVAZIONE RENDICONTO SOMME DA RESTIUTIRE ALLA REGIONE COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE VIGILI URBANI RUOLO SANZIONI AMMINISTRATIVE ANNO 2010 RETTIFICA DELLA CIFRA Diritti tv Berlusconi condannato a 4 anni per frode fiscale Confalonieri assolto In Sicilia vince il partito del non voto Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom» Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale MUNNEZZA ORDINANZA 34 TRASGRESSORI MULTE TELECAMERE A ISOLA DELLE FEMMINE

permalink | inviato da isolapulita il 13/12/2012 alle 22:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 dicembre 2012

In Sicilia vince il partito del non voto Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom» Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale



Elezioni in Sicilia, trionfa l'astensione
Crocetta in testa, Musumeci staccato

Elezioni in Sicilia, trionfa l'astensione  Crocetta in testa, Musumeci staccatoIl candidato Rosario Crocetta

L'Isola al voto per rinnovare presidente e Assemblea regionale. La maggioranza degli elettori si astiene: ha votato il 47,4 per cento. Affluenza in netto calo rispetto alle tre tornate precedenti. Secondo le prime rilevazioni, il candidato di Pd e Udc è 6 punti avanti (32,70%) a quello del Pdl con il 26%. Buoni i risultati di Cancelleri, esponente del M5S: per lui un 15% che ridimensiona gli exit poll
GUARDA / La Sicilia al voto, lo speciale




13:15
24"Comunque vada tanto di cappello a Grillo. Per la democrazia il debutto di nuovi carismi è sempre una vittoria". Così su Ttwitter l'ex ministro e parlamentare del Pdl, Gianfranco Rotondi.
13:05
23Quando sono state scrutinate 716 sezioni su 5308 Rosario Crocetta, candidato di Pd e Udc, è in testa con il 31,8% delle preferenze, seguito dal candidato del centrodestra (Pdl, Pid e La Destra) Nello Musumeci, al 26%. Al terzo posto si piazza il candidato grillino, Giancarlo Cancelleri, con il 16,6%, tallonato dal leader di Grande Sud Gianfranco Gianfranco Miccichè al 15,8%.
12:49
22Ciò che emerge dai primi dati che arrivano dalla Sicilia, "è un chiaro segnale della disaffezione al voto". E contro questo astensionismo "spero che il Pd e i progressisti riusciranno a fare argine, a fare una proposta di cambiamento ma anche di governo". Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani a margine di un incontro con gli operai di Selex Elsag a Firenze. "Rispetto alla disaffezione la destra non solo non fa argine ma in questo momento porta acqua", ha detto Bersani. E sul movimento di Grillo: "Vedremo alla fine, ma comunque c'è, c'è in modo serio".
12:47
21A Caltanissetta è vero exploit per il 'concittadino' Giancarlo Cancelleri e la lista Movimento 5 stelle. Il candidato grillino, quando è terminato lo scrutinio in 21 delle 56 sezioni è al 38%. Si ferma al 24% Rosario Crocetta; al 21 Nello Musumeci. Va forte pure la lista M5S (18 sezioni) al 31% che doppia la lista Rosario Crocetta (14%). Il Pd è all'8%, il Pdl al 7% e la lista Musumeci al 9%.
12:46
20"Pare che Rosario Crocetta ce la possa fare. Siamo moderatamente ottimisti e al momento prudenti". Lo dice il segretario del Pd di Palermo Enzo Di Girolamo nel comitato elettorale di Crocetta a Palermo.
12:29
19Il buon risultato in Sicilia lancia il Movimento 5 stelle anche nei taccuini dei bookmaker esteri. Dopo i primi risultati dal voto per il rinnovo di presidente e assemblea regionale, gli esperti della sigla bet1128 rivedono le previsioni per le prossime politiche. Nelle nuove quote, riferisce Agipronews, la possibilità che i grillini ottengano tra il 15 e il 19,99% scende da 2,25 a 2,00, mentre vale 3 volte la posta (in calo dal 3,55 di qualche giorno fa), l'ipotesi di una percentuale compresa tra il 20 e il 24,99%.
12:22
18Rosario Crocetta, è in testa con il 32,79% quando sono state scrutinate 385 sezioni e stacca di circa sette punti il più diretto inseguitore, Nello Musumeci, fermo al 25,67%.
12:14
17Quando è stato completato lo spoglio di 46 sezioni su 600 a Palermo in testa è Rosario Crocetta, con il 24,51% delle preferenze (3163); a seguire c'è Nello Musumeci, con il 24,38 (3.147). Distaccato al 20,66%, invece, il grillino Giancarlo Cancelleri (2666), mentre Gianfranco Miccichè, sostenuto oltre che da Grande Sud, anche da fli e Partito dei siciliani, si ferma al 20,04 (2587). Sono 1.214, invece, le preferenze ottenute da Giovanna Marano che ottiene il 9,41%.
12:10
16Dai dati delle prime 200 sezioni scrutinate Crocetta e Musumeci sono avanti, mentre Miccichè è dietro a una distanza di 3-4 punti in percentuale davanti al candidato grillino Cancelleri. Il leader di Grande Sud, la cui candidatura è sostenuta anche dal Partito dei siciliani e da Fli, ha commentato questi primi dati affermando che "la Sicilia sta cambiando: forse stiamo assistendo alla fine dei vecchi partiti".
11:54
15Quando sono stati scrutinati i voti di 236 sezioni su 5308, per le elezioni regionali, Rosario Crocetta è in vantaggio col 31,36% seguito da Nello Musumeci col 27,15%, da Gianfranco Micicchè col 17% e Giovanni Cancelleri col 15%.
11:53
14L'astensionismo e il voto disgiunto potrebbero avere un peso decisivo sul voto siciliano. Ma il dato più significativo emerso finora è il grande consenso raccolto da Giancarlo Cancelleri, candidato presidente del Movimento 5 Stelle. In alcune sezioni di Palermo è addirittura il più votato, sia pure per poco. Lo spoglio sta anche rivelando una forte incidenza del cosiddetto voto "disgiunto" di cui si avvale soprattutto il candidato grillino. Su di lui convergono preferenze di elettori che, per l'Assemblea regionale, hanno scelto altre liste non collegate.
11:51
13Dopo lo spoglio di 172 sezioni su 5308, in Sicilia Rosario Crocetta è al 30.43%, seguito dal candidato del centrodestra Nello Musumeci, al 28.59%; recupera Gianfranco Micciché al 18.11%; per il grillino Giancarlo Cancelleri il 13.23%; Giovanna Marano raccoglie il 4.56% dei consensi; Mariano Ferro e' al 2.77%. Gli altri candidati non arrivano all'1%.
11:39
12Si sono scambiati qualche sms, ma non ci sono state telefonate, finora, tra Giancarlo Cancelleri, candidato a governatore della Sicilia del M5S e da stamane nella sede di Caltanissetta del Movimento, e Beppe Grillo. "Come va?" ha chiesto Grillo in un messaggio. "La Sicilia ha fatto il salto nel buio" ha risposto Cancelleri, citando il leader del M5S il quale, all'inizio della campagna elettorale, aveva invitato gli elettori a fare un salto nel buio piuttosto che votare per i vecchi partiti. Cancelleri ha anche dichiarato: "Non mi aspettavo questo exploit. E' già una prima vittoria".
11:28
11"Astensionismo clamoroso, ma in qualche modo prevedibile". Per il sindaco di Palermo Leoluca Orlando "si assiste e si registra la morte dei partiti politici tradizionali che non riescono più ad essere punto di riferimento per le esigenze dei cittadini. Non è la prima volta che accade. A maggio sono stato eletto sindaco di palermo con il 74% dei consensi e la mia coalizione e i partiti che mi sostenevano hanno ottenuto soltanto il 14%. Questo risultato siciliano, collegato a quello palermitano di qualche mese fa, manda un messaggio alla politica nazionale chiarissimo, i partiti sono diventati strutture autoreferenziali incapaci di esprimere le esigenze dei cittadini".
11:26
10"La Sicilia paga il prezzo dei contorcimenti della politica e del fatto che la sinistra non è riuscita a mettere in campo una forte alternativa al gattopardismo, al trasformismo". Così Nichi Vendola commenta il voto regionale in Sicilia.
11:24
9Nello Musumeci in testa a Palermo quando è stato completato lo spoglio su circa il 5% delle sezioni (32 sezioni su 600): il candidato di Pdl, La Destra, Cantiere popolare e Adc è poco sotto il 25% (24,78%). Rosario Crocetta e al 23%; Gianfranco Miccichè al 20%. Poco sotto Giancarlo Cancelleri del M5S, con il 19,25%. Giovanna Marano, di Sel Idv, al 9%.
11:15
8Dopo 7 sezioni scrutinate su 335 a Catania, Nello Musumeci - che qui gioca in casa - totalizza al momento il 31%. Poi c'è Rosario Crocetta con il 25,23%. Quindi Gianfranco Miccichè con il 18,64. Appena dietro il grillino Giancarlo Cancelleri (16,34%). Quindi Giovanna Marano, 6,88%.
10:58
7Dopo lo spoglio di 39 sezioni su 5308, Crocetta è al 32.39%, seguito da Nello Musumeci al 25,99%. il candidato del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, è al 16.41%; Gianfranco Miccichè al 15.51%; Giovanna Marano al 6%; il candidato dei Forconi, Mariano Ferro all'1.47%. Gli altri candidati non arrivano all'1%.
10:57
6I primi dati ufficiali di Palermo smentiscono l'exit poll che dava il candidato del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri in fuga. Le schede delle prime 14 sezioni su 600 vedono il testa a testa tra Nello Musumeci (23,71%), Rosario Crocetta, 23,6%, e Gianfranco Miccichè con il 23,46%. Cancelleri è al 18,14%. Dietro Giovanna Marano con l'8,32%.
10:52
5Il candidato del Movimento 5 Stelle è in testa con il 25-27% in base ai dati provenienti dai primi seggi già scrutinati.
10:49
4Spoglio completato a Roccafiorita, in provincia di Messina, il comune più piccolo della Sicilia. Dall'unica sezione vengono fuori 52 preferenze per Rosario Crocetta, 26 per Nello Musumeci, 36 per Gianfranco Miccichè, uno per il grillino Giancarlo Cancelleri, 21 per Cateno De Luca e uno per il leader dei Forconi Mariano Ferro.
10:47
3"Da quanto emerge dai primi seggi scrutinati siamo in testa in diverse province: Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Agrigento e soprattutto Messina". Lo dice Rosario Crocetta, candidato alla presidenza della Regione Siciliana di Pd e Udc. "Non abbiamo ancora i dati sulle province maggiori. Ci risulta un boom del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo ma non nelle dimensioni di cui parlano gli exit poll di ieri su Palermo", continua Crocetta, aggiungendo: "A Messina e in tutta la provincia siamo nettamente avanti. Bisogna capire cosa succede a Palermo tra città e provincia, così come a Catania. Si tratta di un testa a testa tra me e il candidato di Beppe Grillo Cancelleri, ma nelle province più piccole sono saldamente avanti". Infine, conclude il candidato del centrosinistra, "si conferma il pessimo risultato di Musumeci e del Popolo della Libertà".
10:46
2Giancarlo Cancelleri al 27,46% delle preferenze, seguito da Nello Musumeci al 23,35% e Rosario Crocetta al 21,40%. E' il podio per le regionali siciliane secondo l'exit poll realizzato ieri sera a chiusura dei seggi, esclusivamente per la città di Palermo, dal sito web Palermoreport.it, lo stesso che alle scorse amministrative di Palermo ha preventivato la vittoria del sindaco Leoluca Orlando. Nei voti di lista, sempre solo a Palermo, il primo partito all'Assemblea regionale siciliana sarebbe il Movimento 5 Stelle con il 26,42%, seguito dal Pd con il 10,79%, a ruota il Pdl fermo al 10.55%. Più indietro Grande Sud che sarebbe all'8,63% e il Cantiere popolare di Saverio Romano all'8,48%. Sotto la soglia di sbarramento tutti gli altri partiti dall'Udc (4,72%), Fli (3,4%) e il Partito dei Siciliani (2,48%).
10:43
1Sono cominciate alle 8 di stamane le operazioni di scrutinio in Sicilia per le elezioni regionali. Lo spoglio è in corso nelle 5.307 sezioni delle nove province dell'isola dove si è votato ieri, dalle 8 alle 22. L'affluenza è stata del 47,42 per cento, pari a 2.203.885 elettori. Oltre la metà degli elettori ha dunque disertato le urne. Alle regionali del 2008 si erano recati ai seggi il 66,68 per cento degli aventi diritto, ma in quel caso si votava domenica e lunedi e in concomitanza per il rinnovo di Camera e Senato. L'elezione è a turno unico senza ballottaggio: sarà eletto presidente della Regione il candidato che otterrà il maggior numero di preferenze insieme a 89 deputati regionali. Alla chiusura dei seggi, alle 22, nei 390 comuni siciliani nei quali si è votato oggi per eleggere il presidente della Regione e rinnovare l'Assemblea regionale si è recato alle urne il 47,42 per cento degli aventi diritto, pari a 2.203.885 elettori. Nel 2008, quando però si votò anche il lunedì e in contemporanea per la Camera e il Senato, la percentuale fu del 66,68 per cento. In precedenza, nel 2006, quando le urne rimasero aperte solo di domenica (come in questa occasione), partecipò il 59,16%.

In Sicilia vince il partito del non voto
Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom»

Con 700 sezioni scrutinate su 5.308 il candidato Pd-Udc è al 31,8%, seguito dal candidato del centrodestra Musumeci. Il grillino al 16%



L'affermazione del candidato Pd-Udc, la sconfitta del Pdl e il buon risultato dei grillini. È questo l'esito, ancora del tutto provvisorio, che le urne siciliane sembrano consegnare quando sono stati scrutinati i voti di circa 700 sezioni su 5308. In testa c'è l'ex sindaco di Gela Rosario Crocetta col 31,8% dei voti, seguito dal candidato del centrodestra Musumeci. Dietro il grillino Giancarlo Cancelleri, al 16, 6%. Beppe Grillo sembra pregustare già la festa. «Seguite lo spoglio in diretta. Boom 5 Stelle», ha scritto sul suo blog. I dati comunque arrivano a rilento dalle sezioni. E al momento l'unico vincitore certo è l'astensionismo. Meno della metà dei siciliani si è recata alle urne per eleggere il nuovo governatore e rinnovare l'Assemblea


Le prime parole di Cancelleri: «La tv dice che abbiamo vinto»

Per i primi exit poll, 27per cento a Palermo e Messina

Per i primi exit poll, 27per cento a Palermo e Messina

http://video.corriere.it/prime-parole-cancelleri-la-tv-dice-che-abbiamo-vinto/b4ec1758-21ad-11e2-867a-35e5030cc1c9 


Pubblicato il: domenica, ottobre 28th, 2012

Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale


ISOLA DELLEFEMMINE:

CONTINUALA LETURA DEI MISFATTI SCARICA IL PDF DECRETO DELPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 NOVEMBRE 2012 SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIOCOMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE E NOMINA COMMISSIONE STRAORDINARIA

 

 

http://ifattidiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/12/decreto-del-presidente-della-repubblica-12-novembre-2012-scioglimento-del-consiglio-comunale-di-isola-delle-femmine-e-nomina-commissione-straordinaria.pdf

 

CAPACI ISOLADELLE FEMMINE LE FAMIGLIE:

SCARICAPDF DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICASCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI CAPACI 9 giugno 1992

 

 

http://ifattidiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/12/decreto-del-presidente-della-repubblica-scioglimento-consiglio-comunale-di-capaci-9-giugno-19927.pdf

L’UFFICIO TECNICO COMUNALE DI ISOLA DELLEFEMMINE TERRITORIO  SENTENZE:

SENTENZA226 98 PROC 2585 90 5236 93 CONC 52 88 54 81 53 80 68 89 SAMANTA COSTR CANEPASALVATORE LIC 27 89 SIALMA COSTR SOCIO MANNINO GIUSEPPE TOMMASO CEC 79 88PIETRO BRUNO

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-226-98-proc-2585-90-5236-93.html?spref=bl

 

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-226-98-proc-2585-90-5236-93-conc-52-88-54-81-53-80-68-89-samanta-costr-canepa-salvatore-lic-27-89-sialma-costr-socio-mannino-giuseppe-tommaso-cec-79-88-pietro-bruno1.pdf

 

SENTENZA267 99 PROC 384 96 2419 94 PARERE NEG CEC ALBERT RAPPA 28 1 1993 2 2 1993SAN  SIINO ANTONIO SU TERRENO LIMITROFOBELLIS ERNESTA RAPPA 4 VILLETTE

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-267-99-proc-384-96-2419-94.html

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-267-99-proc-384-96-2419-94-parere-neg-cec-albert-rappa-28-1-1993-2-2-1993-sanatoria-siino-antonio-su-terreno-limitrofo-a-bellis-ernesta-progettista-rappa-4-villette1.pdf

 

SENTENZA652 00 PROC 1791 95 6166 95 CONC AGIB ABITAB IN ASSENZA VARIANTE SU LIC 9 1990PAGANO COSIMO CUTINO PIETRO EDIL ROMEO ALBERT NOTO ANTONIO BRUNO MARIA LAURABOLOGNA

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-652-00-proc-1791-95-6166-95.html

 

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-652-00-proc-1791-95-6166-95-conc-agib-abitab-in-assenza-variante-su-lic-9-1990-pagano-cosimo-cutino-pietro-edil-romeo-albert-noto-antonio-bruno-maria-laura-bologna3.pdf

 

BORDIGHERA

DECRETOPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI BORDIGHERA

 

A cura del comitato cittadino Isola Pulita di Isola delle Femmine

http://cupoladellapolitikaaisoladellefemmine.blogspot.it/

 



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ADDIO PIZZO 5 AIELLO F.P. SICILEAS AIELLO PAOLO ALBERT ALTADONNA BATTAGLIA BILLECI LEONARDA BILLECI SALVATORE BILLECI VINCENZO BRUNO FRANCESCO BRUNO PIETRO CAPACI CARDINALE ENRICO COPACABANA CUTINO D’ARPA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine e nomina della commissione straordinaria. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI CAPACI 9 giugno 1992 GIUCASTRO Guttadauro ISOLA DELLE FEMMINE PELOSO PIETRA CAMPANA PIPITONE POMIERO PORTOBELLO PRG SARACEN.PALazzotto SEBASTIANO SENTENZA 226 98 PROC 2585 90 5236 93 CONC 52 88 54 81 53 80 68 89 SAMANTA COS CANEPA SAL LIC 27 89 SIALMA COS SOCIO MANNINO GIUS TOMM CEC 79 88 BRUNO SENTENZA 267 99 PROC 384 96 2419 94 PARERE NEG CEC ALBERT RAPPA 28 1 1993 2 2 1993 SAN SIINO ANTONIO SU TERRENO LIMITROFO BELLIS ERNESTA RAPPA 4 VILLE SENTENZA 652 00 PROC 1791 95 6166 95 CONC AGIB ABITAB ASSENZA VAR LIC 9 1990 PAGANO COSIMO CUTINO PIETRO EDIL ROMEO ALBERT NOTO A BRUNO M L BOLOGNA SIINO VASSALLO ANTONIETTA ASSESSORE DOTTORE RISO NAPOLEONE SONO CONTRO IL REGOLAMENTO GESTIONE COSA PUBBLICA PROPOSTO DA DIONISI ALLEGATO DELIBERA CC N.20 QUANDO I MEMBRI EFFETTIVI E SUPPLENTI DELLA COMMISSIONE SI SIANO RIDOTTI IN NUMERO INFERIORE A QUELLO RICHIESTO LA COMMISSIONE DECADE ED IL CC DEVE PROCEDERE ALLA RINNOVAZIONE CON PROCEDURA DPR. 20 3 67 223 COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE Nella Commissione deve essere rappresentata la minoranza. D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 La Commissione elettorale comunale è presieduta dal sindaco. Qualora il sindaco sia assente impedito o non in carica ne fa le veci l’assessore delegato o l’assessore anziano D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 COMMISSIONE ELETTORALE NOMINA MEMBRI 2009 ILLEGITTIMI GLI ATTI DELLA COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE A RICHIO L'ELEZIONE DEGLI SCRUTATORI? DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 ottobre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Reggio Calabria e nomina della commissione straordinaria. ANZA’ CIAMPOLILLO 1° ARTICOLO CITATO DA ANZA’ NEI DOCUMENTI DEPOSITATI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine e nomina della commissione straordinaria. Mister X e quel summit del mister o Tutti i segreti sulla retata alla Noce ASSESSORE CELESTE CHIVASSO CORAL corruzione GIANNI DE MORI GRAFFIGNANO ISOLA DELLE FEMMINE Lega LEINIMINOTAURO MONTERONI Noto pd rifiuti SEDRIANO SINDACO UTC VITERBO ZAMBETTI Mazzette da un imprenditore arrestato un dirigente del Comune di Noto DIONISI INTERROGAZIONE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE DINIEGHI CARINI COSTRUZIONI Srl ALTADONNA GIUSEPPE AIELLO GIUSEPPE GIAMBONA RITA DIONISI INTERROGAZIONE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE DINIEGHI CARINI COSTRUZIONI Srl ALTADONNA GIUSEPPE AIELLO GIUSEPPE GIAMBONA RITA INTERROGAZIONE CONSILIARE DIONISI SUI 4 CANTIERI 2011 APPROVAZIONE RENDICONTO SOMME DA RESTIUTIRE ALLA REGIONE COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE VIGILI URBANI RUOLO SANZIONI AMMINISTRATIVE ANNO 2010 RETTIFICA DELLA CIFRA Diritti tv Berlusconi condannato a 4 anni per frode fiscale Confalonieri assolto In Sicilia vince il partito del non voto Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom» Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale MUNNEZZA ORDINANZA 34 TRASGRESSORI MULTE TELECAMERE A ISOLA DELLE FEMMINE

permalink | inviato da isolapulita il 13/12/2012 alle 21:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 dicembre 2012

In Sicilia vince il partito del non voto Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom» Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale



Elezioni in Sicilia, trionfa l'astensione
Crocetta in testa, Musumeci staccato

Elezioni in Sicilia, trionfa l'astensione  Crocetta in testa, Musumeci staccatoIl candidato Rosario Crocetta

L'Isola al voto per rinnovare presidente e Assemblea regionale. La maggioranza degli elettori si astiene: ha votato il 47,4 per cento. Affluenza in netto calo rispetto alle tre tornate precedenti. Secondo le prime rilevazioni, il candidato di Pd e Udc è 6 punti avanti (32,70%) a quello del Pdl con il 26%. Buoni i risultati di Cancelleri, esponente del M5S: per lui un 15% che ridimensiona gli exit poll
GUARDA / La Sicilia al voto, lo speciale




13:15
24"Comunque vada tanto di cappello a Grillo. Per la democrazia il debutto di nuovi carismi è sempre una vittoria". Così su Ttwitter l'ex ministro e parlamentare del Pdl, Gianfranco Rotondi.
13:05
23Quando sono state scrutinate 716 sezioni su 5308 Rosario Crocetta, candidato di Pd e Udc, è in testa con il 31,8% delle preferenze, seguito dal candidato del centrodestra (Pdl, Pid e La Destra) Nello Musumeci, al 26%. Al terzo posto si piazza il candidato grillino, Giancarlo Cancelleri, con il 16,6%, tallonato dal leader di Grande Sud Gianfranco Gianfranco Miccichè al 15,8%.
12:49
22Ciò che emerge dai primi dati che arrivano dalla Sicilia, "è un chiaro segnale della disaffezione al voto". E contro questo astensionismo "spero che il Pd e i progressisti riusciranno a fare argine, a fare una proposta di cambiamento ma anche di governo". Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani a margine di un incontro con gli operai di Selex Elsag a Firenze. "Rispetto alla disaffezione la destra non solo non fa argine ma in questo momento porta acqua", ha detto Bersani. E sul movimento di Grillo: "Vedremo alla fine, ma comunque c'è, c'è in modo serio".
12:47
21A Caltanissetta è vero exploit per il 'concittadino' Giancarlo Cancelleri e la lista Movimento 5 stelle. Il candidato grillino, quando è terminato lo scrutinio in 21 delle 56 sezioni è al 38%. Si ferma al 24% Rosario Crocetta; al 21 Nello Musumeci. Va forte pure la lista M5S (18 sezioni) al 31% che doppia la lista Rosario Crocetta (14%). Il Pd è all'8%, il Pdl al 7% e la lista Musumeci al 9%.
12:46
20"Pare che Rosario Crocetta ce la possa fare. Siamo moderatamente ottimisti e al momento prudenti". Lo dice il segretario del Pd di Palermo Enzo Di Girolamo nel comitato elettorale di Crocetta a Palermo.
12:29
19Il buon risultato in Sicilia lancia il Movimento 5 stelle anche nei taccuini dei bookmaker esteri. Dopo i primi risultati dal voto per il rinnovo di presidente e assemblea regionale, gli esperti della sigla bet1128 rivedono le previsioni per le prossime politiche. Nelle nuove quote, riferisce Agipronews, la possibilità che i grillini ottengano tra il 15 e il 19,99% scende da 2,25 a 2,00, mentre vale 3 volte la posta (in calo dal 3,55 di qualche giorno fa), l'ipotesi di una percentuale compresa tra il 20 e il 24,99%.
12:22
18Rosario Crocetta, è in testa con il 32,79% quando sono state scrutinate 385 sezioni e stacca di circa sette punti il più diretto inseguitore, Nello Musumeci, fermo al 25,67%.
12:14
17Quando è stato completato lo spoglio di 46 sezioni su 600 a Palermo in testa è Rosario Crocetta, con il 24,51% delle preferenze (3163); a seguire c'è Nello Musumeci, con il 24,38 (3.147). Distaccato al 20,66%, invece, il grillino Giancarlo Cancelleri (2666), mentre Gianfranco Miccichè, sostenuto oltre che da Grande Sud, anche da fli e Partito dei siciliani, si ferma al 20,04 (2587). Sono 1.214, invece, le preferenze ottenute da Giovanna Marano che ottiene il 9,41%.
12:10
16Dai dati delle prime 200 sezioni scrutinate Crocetta e Musumeci sono avanti, mentre Miccichè è dietro a una distanza di 3-4 punti in percentuale davanti al candidato grillino Cancelleri. Il leader di Grande Sud, la cui candidatura è sostenuta anche dal Partito dei siciliani e da Fli, ha commentato questi primi dati affermando che "la Sicilia sta cambiando: forse stiamo assistendo alla fine dei vecchi partiti".
11:54
15Quando sono stati scrutinati i voti di 236 sezioni su 5308, per le elezioni regionali, Rosario Crocetta è in vantaggio col 31,36% seguito da Nello Musumeci col 27,15%, da Gianfranco Micicchè col 17% e Giovanni Cancelleri col 15%.
11:53
14L'astensionismo e il voto disgiunto potrebbero avere un peso decisivo sul voto siciliano. Ma il dato più significativo emerso finora è il grande consenso raccolto da Giancarlo Cancelleri, candidato presidente del Movimento 5 Stelle. In alcune sezioni di Palermo è addirittura il più votato, sia pure per poco. Lo spoglio sta anche rivelando una forte incidenza del cosiddetto voto "disgiunto" di cui si avvale soprattutto il candidato grillino. Su di lui convergono preferenze di elettori che, per l'Assemblea regionale, hanno scelto altre liste non collegate.
11:51
13Dopo lo spoglio di 172 sezioni su 5308, in Sicilia Rosario Crocetta è al 30.43%, seguito dal candidato del centrodestra Nello Musumeci, al 28.59%; recupera Gianfranco Micciché al 18.11%; per il grillino Giancarlo Cancelleri il 13.23%; Giovanna Marano raccoglie il 4.56% dei consensi; Mariano Ferro e' al 2.77%. Gli altri candidati non arrivano all'1%.
11:39
12Si sono scambiati qualche sms, ma non ci sono state telefonate, finora, tra Giancarlo Cancelleri, candidato a governatore della Sicilia del M5S e da stamane nella sede di Caltanissetta del Movimento, e Beppe Grillo. "Come va?" ha chiesto Grillo in un messaggio. "La Sicilia ha fatto il salto nel buio" ha risposto Cancelleri, citando il leader del M5S il quale, all'inizio della campagna elettorale, aveva invitato gli elettori a fare un salto nel buio piuttosto che votare per i vecchi partiti. Cancelleri ha anche dichiarato: "Non mi aspettavo questo exploit. E' già una prima vittoria".
11:28
11"Astensionismo clamoroso, ma in qualche modo prevedibile". Per il sindaco di Palermo Leoluca Orlando "si assiste e si registra la morte dei partiti politici tradizionali che non riescono più ad essere punto di riferimento per le esigenze dei cittadini. Non è la prima volta che accade. A maggio sono stato eletto sindaco di palermo con il 74% dei consensi e la mia coalizione e i partiti che mi sostenevano hanno ottenuto soltanto il 14%. Questo risultato siciliano, collegato a quello palermitano di qualche mese fa, manda un messaggio alla politica nazionale chiarissimo, i partiti sono diventati strutture autoreferenziali incapaci di esprimere le esigenze dei cittadini".
11:26
10"La Sicilia paga il prezzo dei contorcimenti della politica e del fatto che la sinistra non è riuscita a mettere in campo una forte alternativa al gattopardismo, al trasformismo". Così Nichi Vendola commenta il voto regionale in Sicilia.
11:24
9Nello Musumeci in testa a Palermo quando è stato completato lo spoglio su circa il 5% delle sezioni (32 sezioni su 600): il candidato di Pdl, La Destra, Cantiere popolare e Adc è poco sotto il 25% (24,78%). Rosario Crocetta e al 23%; Gianfranco Miccichè al 20%. Poco sotto Giancarlo Cancelleri del M5S, con il 19,25%. Giovanna Marano, di Sel Idv, al 9%.
11:15
8Dopo 7 sezioni scrutinate su 335 a Catania, Nello Musumeci - che qui gioca in casa - totalizza al momento il 31%. Poi c'è Rosario Crocetta con il 25,23%. Quindi Gianfranco Miccichè con il 18,64. Appena dietro il grillino Giancarlo Cancelleri (16,34%). Quindi Giovanna Marano, 6,88%.
10:58
7Dopo lo spoglio di 39 sezioni su 5308, Crocetta è al 32.39%, seguito da Nello Musumeci al 25,99%. il candidato del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, è al 16.41%; Gianfranco Miccichè al 15.51%; Giovanna Marano al 6%; il candidato dei Forconi, Mariano Ferro all'1.47%. Gli altri candidati non arrivano all'1%.
10:57
6I primi dati ufficiali di Palermo smentiscono l'exit poll che dava il candidato del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri in fuga. Le schede delle prime 14 sezioni su 600 vedono il testa a testa tra Nello Musumeci (23,71%), Rosario Crocetta, 23,6%, e Gianfranco Miccichè con il 23,46%. Cancelleri è al 18,14%. Dietro Giovanna Marano con l'8,32%.
10:52
5Il candidato del Movimento 5 Stelle è in testa con il 25-27% in base ai dati provenienti dai primi seggi già scrutinati.
10:49
4Spoglio completato a Roccafiorita, in provincia di Messina, il comune più piccolo della Sicilia. Dall'unica sezione vengono fuori 52 preferenze per Rosario Crocetta, 26 per Nello Musumeci, 36 per Gianfranco Miccichè, uno per il grillino Giancarlo Cancelleri, 21 per Cateno De Luca e uno per il leader dei Forconi Mariano Ferro.
10:47
3"Da quanto emerge dai primi seggi scrutinati siamo in testa in diverse province: Siracusa, Ragusa, Caltanissetta, Agrigento e soprattutto Messina". Lo dice Rosario Crocetta, candidato alla presidenza della Regione Siciliana di Pd e Udc. "Non abbiamo ancora i dati sulle province maggiori. Ci risulta un boom del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo ma non nelle dimensioni di cui parlano gli exit poll di ieri su Palermo", continua Crocetta, aggiungendo: "A Messina e in tutta la provincia siamo nettamente avanti. Bisogna capire cosa succede a Palermo tra città e provincia, così come a Catania. Si tratta di un testa a testa tra me e il candidato di Beppe Grillo Cancelleri, ma nelle province più piccole sono saldamente avanti". Infine, conclude il candidato del centrosinistra, "si conferma il pessimo risultato di Musumeci e del Popolo della Libertà".
10:46
2Giancarlo Cancelleri al 27,46% delle preferenze, seguito da Nello Musumeci al 23,35% e Rosario Crocetta al 21,40%. E' il podio per le regionali siciliane secondo l'exit poll realizzato ieri sera a chiusura dei seggi, esclusivamente per la città di Palermo, dal sito web Palermoreport.it, lo stesso che alle scorse amministrative di Palermo ha preventivato la vittoria del sindaco Leoluca Orlando. Nei voti di lista, sempre solo a Palermo, il primo partito all'Assemblea regionale siciliana sarebbe il Movimento 5 Stelle con il 26,42%, seguito dal Pd con il 10,79%, a ruota il Pdl fermo al 10.55%. Più indietro Grande Sud che sarebbe all'8,63% e il Cantiere popolare di Saverio Romano all'8,48%. Sotto la soglia di sbarramento tutti gli altri partiti dall'Udc (4,72%), Fli (3,4%) e il Partito dei Siciliani (2,48%).
10:43
1Sono cominciate alle 8 di stamane le operazioni di scrutinio in Sicilia per le elezioni regionali. Lo spoglio è in corso nelle 5.307 sezioni delle nove province dell'isola dove si è votato ieri, dalle 8 alle 22. L'affluenza è stata del 47,42 per cento, pari a 2.203.885 elettori. Oltre la metà degli elettori ha dunque disertato le urne. Alle regionali del 2008 si erano recati ai seggi il 66,68 per cento degli aventi diritto, ma in quel caso si votava domenica e lunedi e in concomitanza per il rinnovo di Camera e Senato. L'elezione è a turno unico senza ballottaggio: sarà eletto presidente della Regione il candidato che otterrà il maggior numero di preferenze insieme a 89 deputati regionali. Alla chiusura dei seggi, alle 22, nei 390 comuni siciliani nei quali si è votato oggi per eleggere il presidente della Regione e rinnovare l'Assemblea regionale si è recato alle urne il 47,42 per cento degli aventi diritto, pari a 2.203.885 elettori. Nel 2008, quando però si votò anche il lunedì e in contemporanea per la Camera e il Senato, la percentuale fu del 66,68 per cento. In precedenza, nel 2006, quando le urne rimasero aperte solo di domenica (come in questa occasione), partecipò il 59,16%.

In Sicilia vince il partito del non voto
Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom»

Con 700 sezioni scrutinate su 5.308 il candidato Pd-Udc è al 31,8%, seguito dal candidato del centrodestra Musumeci. Il grillino al 16%



L'affermazione del candidato Pd-Udc, la sconfitta del Pdl e il buon risultato dei grillini. È questo l'esito, ancora del tutto provvisorio, che le urne siciliane sembrano consegnare quando sono stati scrutinati i voti di circa 700 sezioni su 5308. In testa c'è l'ex sindaco di Gela Rosario Crocetta col 31,8% dei voti, seguito dal candidato del centrodestra Musumeci. Dietro il grillino Giancarlo Cancelleri, al 16, 6%. Beppe Grillo sembra pregustare già la festa. «Seguite lo spoglio in diretta. Boom 5 Stelle», ha scritto sul suo blog. I dati comunque arrivano a rilento dalle sezioni. E al momento l'unico vincitore certo è l'astensionismo. Meno della metà dei siciliani si è recata alle urne per eleggere il nuovo governatore e rinnovare l'Assemblea


Le prime parole di Cancelleri: «La tv dice che abbiamo vinto»

Per i primi exit poll, 27per cento a Palermo e Messina

Per i primi exit poll, 27per cento a Palermo e Messina

http://video.corriere.it/prime-parole-cancelleri-la-tv-dice-che-abbiamo-vinto/b4ec1758-21ad-11e2-867a-35e5030cc1c9 


Pubblicato il: domenica, ottobre 28th, 2012

Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale


ISOLA DELLEFEMMINE:

CONTINUALA LETURA DEI MISFATTI SCARICA IL PDF DECRETO DELPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 NOVEMBRE 2012 SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIOCOMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE E NOMINA COMMISSIONE STRAORDINARIA

 

 

http://ifattidiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/12/decreto-del-presidente-della-repubblica-12-novembre-2012-scioglimento-del-consiglio-comunale-di-isola-delle-femmine-e-nomina-commissione-straordinaria.pdf

 

CAPACI ISOLADELLE FEMMINE LE FAMIGLIE:

SCARICAPDF DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICASCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI CAPACI 9 giugno 1992

 

 

http://ifattidiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/12/decreto-del-presidente-della-repubblica-scioglimento-consiglio-comunale-di-capaci-9-giugno-19927.pdf

L’UFFICIO TECNICO COMUNALE DI ISOLA DELLEFEMMINE TERRITORIO  SENTENZE:

SENTENZA226 98 PROC 2585 90 5236 93 CONC 52 88 54 81 53 80 68 89 SAMANTA COSTR CANEPASALVATORE LIC 27 89 SIALMA COSTR SOCIO MANNINO GIUSEPPE TOMMASO CEC 79 88PIETRO BRUNO

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-226-98-proc-2585-90-5236-93.html?spref=bl

 

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-226-98-proc-2585-90-5236-93-conc-52-88-54-81-53-80-68-89-samanta-costr-canepa-salvatore-lic-27-89-sialma-costr-socio-mannino-giuseppe-tommaso-cec-79-88-pietro-bruno1.pdf

 

SENTENZA267 99 PROC 384 96 2419 94 PARERE NEG CEC ALBERT RAPPA 28 1 1993 2 2 1993SAN  SIINO ANTONIO SU TERRENO LIMITROFOBELLIS ERNESTA RAPPA 4 VILLETTE

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-267-99-proc-384-96-2419-94.html

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-267-99-proc-384-96-2419-94-parere-neg-cec-albert-rappa-28-1-1993-2-2-1993-sanatoria-siino-antonio-su-terreno-limitrofo-a-bellis-ernesta-progettista-rappa-4-villette1.pdf

 

SENTENZA652 00 PROC 1791 95 6166 95 CONC AGIB ABITAB IN ASSENZA VARIANTE SU LIC 9 1990PAGANO COSIMO CUTINO PIETRO EDIL ROMEO ALBERT NOTO ANTONIO BRUNO MARIA LAURABOLOGNA

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.blogspot.it/2012/07/sentenza-652-00-proc-1791-95-6166-95.html

 

 

http://lagendarossadiisoladellefemmine.files.wordpress.com/2012/07/sentenza-652-00-proc-1791-95-6166-95-conc-agib-abitab-in-assenza-variante-su-lic-9-1990-pagano-cosimo-cutino-pietro-edil-romeo-albert-noto-antonio-bruno-maria-laura-bologna3.pdf

 

BORDIGHERA

DECRETOPRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI BORDIGHERA

 

A cura del comitato cittadino Isola Pulita di Isola delle Femmine

http://cupoladellapolitikaaisoladellefemmine.blogspot.it/


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ADDIO PIZZO 5 AIELLO F.P.SICILEAS AIELLO PAOLO ALBERT ALTADONNA BATTAGLIA BILLECI LEONARDA BILLECI SALVATORE BILLECI VINCENZO BRUNO FRANCESCO BRUNO PIETRO CAPACI CARDINALE ENRICO COPACABANA CUTINO D’ARPA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine e nomina della commissione straordinaria. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE DI CAPACI 9 giugno 1992 GIUCASTRO Guttadauro ISOLA DELLE FEMMINE PELOSO PIETRA CAMPANA PIPITONE POMIERO PORTOBELLO PRG SARACEN.PALazzotto SEBASTIANO SENTENZA 226 98 PROC 2585 90 5236 93 CONC 52 88 54 81 53 80 68 89 SAMANTA COS CANEPA SAL LIC 27 89 SIALMA COS SOCIO MANNINO GIUS TOMM CEC 79 88 BRUNO SENTENZA 267 99 PROC 384 96 2419 94 PARERE NEG CEC ALBERT RAPPA 28 1 1993 2 2 1993 SAN SIINO ANTONIO SU TERRENO LIMITROFO BELLIS ERNESTA RAPPA 4 VILLE SENTENZA 652 00 PROC 1791 95 6166 95 CONC AGIB ABITAB ASSENZA VAR LIC 9 1990 PAGANO COSIMO CUTINO PIETRO EDIL ROMEO ALBERT NOTO A BRUNO M L BOLOGNA SIINO VASSALLO ANTONIETTA ASSESSORE DOTTORE RISO NAPOLEONE SONO CONTRO IL REGOLAMENTO GESTIONE COSA PUBBLICA PROPOSTO DA DIONISI ALLEGATO DELIBERA CC N.20 QUANDO I MEMBRI EFFETTIVI E SUPPLENTI DELLA COMMISSIONE SI SIANO RIDOTTI IN NUMERO INFERIORE A QUELLO RICHIESTO LA COMMISSIONE DECADE ED IL CC DEVE PROCEDERE ALLA RINNOVAZIONE CON PROCEDURA DPR. 20 3 67 223 COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE Nella Commissione deve essere rappresentata la minoranza. D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 La Commissione elettorale comunale è presieduta dal sindaco. Qualora il sindaco sia assente impedito o non in carica ne fa le veci l’assessore delegato o l’assessore anziano D.P.R. 20 marzo 1967 n. 223 COMMISSIONE ELETTORALE NOMINA MEMBRI 2009 ILLEGITTIMI GLI ATTI DELLA COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE DI ISOLA DELLE FEMMINE A RICHIO L'ELEZIONE DEGLI SCRUTATORI? DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 10 ottobre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Reggio Calabria e nomina della commissione straordinaria. ANZA’ CIAMPOLILLO 1° ARTICOLO CITATO DA ANZA’ NEI DOCUMENTI DEPOSITATI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 12 novembre 2012 Scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine e nomina della commissione straordinaria. Mister X e quel summit del mistero Tutti i segreti sulla retata alla Noce ASSESSORE CELESTE CHIVASSO CORAL corruzione GIANNI DE MORI GRAFFIGNANO ISOLA DELLE FEMMINE Lega LEINI MINOTAURO MONTERONI Noto pd rifiuti SEDRIANO SINDACO UTC VITERBO ZAMBETTI Mazzette da un imprenditore arrestato un dirigente del Comune di Noto DIONISI INTERROGAZIONE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE DINIEGHI CARINI COSTRUZIONI Srl ALTADONNA GIUSEPPE AIELLO GIUSEPPE GIAMBONA RITA DIONISI INTERROGAZIONE UFFICIO TECNICO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE DINIEGHI CARINI COSTRUZIONI Srl ALTADONNA GIUSEPPE AIELLO GIUSEPPE GIAMBONA RITA INTERROGAZIONE CONSILIARE DIONISI SUI 4 CANTIERI 2011 APPROVAZIONE RENDICONTO SOMME DA RESTIUTIRE ALLA REGIONE COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE VIGILI URBANI RUOLO SANZIONI AMMINISTRATIVE ANNO 2010 RETTIFICA DELLA CIFRA Diritti tv Berlusconi condannato a 4 anni per frode fiscale Confalonieri assolto In Sicilia vince il partito del non voto Crocetta in testa. Grillo esulta: «È boom» Sicilia 5 stelle: exit poll elezioni regionali aggiornamenti tempo reale

permalink | inviato da isolapulita il 12/12/2012 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


6 maggio 2007

VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO

VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO VOT'ANTONIO

 

t_17



Create polls and vote for free. dPolls.com

PUO’ SUCCEDERE CHE………………………………………………………………
 
Palermo, assunti centodieci autisti di bus senza patente
Domandina facile facile: cosa deve avere un autista?
La patente, direte voi;
Esatto; ma non a Palermo. Non sotto elezioni.
L’assessore al personale ha fatto assumere infatti all’azienda dei trasporti 110 conducenti.
Tutti e 110 ignari di come si debba guidare un autobus.

«Impareranno», ha risposto a chi si scandalizzava:
«Questione di pochi mesi». Giusto il tempo di incassare il voto riconoscente dei beneficiati alle prossime «comunali».

E se poi non imparano a guidare?
Boh... Il protagonista della storia si chiama Alberto Campagna, ha 53 anni, un diploma di perito industriale, i capelli radi tirati all’indietro e un paio di baffi alla Pasqualino Settebellezze.

Ricordate quando Silvio Berlusconi scese in campo dicendo che Forza Italia era una «nave di sognatori» carica di «uomini nuovi alla politica» e «campioni nelle proprie professioni» e decisi a «sradicare il clientelismo»? Ecco, lui gestisce quel sogno a modo suo. Consigliere comunale azzurro dal 1997, ha ottenuto dal sindaco Diego Cammarata un mucchio di deleghe: «Risorse umane, Servizi demografici, Postazioni anagrafiche, Rapporti col consiglio comunale, Attività Socialmente Utili e Risorse non Contrattualizzate». Traduzione: è assessore al personale assunto e a quello da assumere. Possibilmente accontentando innanzitutto gli amici e gli amici degli amici.

La prima ad essergli riconoscente, in verità, è stata la moglie. Si chiama Cinzia Ficarra, è stata assunta negli uffici dell’ex «Municipalgas» e ha visto il suo nome al centro delle prime polemiche intorno al marito e ai suoi sistemi di gestire le antiche municipalizzate piuttosto lontani dallo «sradicamento del clientelismo». Era il settembre dell’anno scorso e dopo un lungo braccio di ferro il consigliere comunale diessino Davide Faraone aveva ottenuto finalmente l’elenco di centinaia di persone assunte all’Amg (gas), all’Amat (trasporti urbani), Amap (acqua), alla Sispi (sistemi informatici), Amia (servizi di igiene e rifiuti).

Si capì allora perché quell’elenco fosse stato tenuto segreto per mesi e mesi con una motivazione ridicola («c’è la privacy... ») rimossa solo da un intervento dell’authority che aveva spiegato come fosse assurdo invocare la segretezza in una materia come quella. La lista degli assunti, arruolati nelle ex municipalizzate per chiamata diretta e senza concorso, era infatti zeppa di amici politici, candidati trombati da risarcire con uno stipendio pubblico, segretari e funzionari di partito da sistemare.

E poi mogli (quella di Campagna), figli (come Giuseppe e Tania Tito, rampolli di quello che allora era il presidente dell’Authority sulle aziende municipali per poi diventare addirittura il «difensore civico» comunale nonostante la legge escludesse chi era stato come lui candidato alle elezioni!) e sorelle, cognati, nuore, generi, cugini...
Una schifezza. Che infangò soprattutto i partiti della Casa delle Libertà, da Alleanza Nazionale all’Udc, ma che lasciò qualche schizzo di fango anche sulla sinistra per il sorprendente inserimento, tra i raccomandati che avevano trovato una sistemazione, di Tiberio, il figlio di Francesco Cantafia, già segretario della Camera del lavoro e poi deputato regionale della Quercia. E che costrinse la magistratura, seppellita sotto una catasta di lettere e di esposti, ad aprire un’inchiesta.

Insomma: che qualcuno approfittasse in modo indecente della libertà concessa alle nuove SpA municipali di potersi muovere sul fronte delle assunzioni senza quel minimo di rigidità (concorsi, documenti, graduatorie...) imposto dalla legge agli enti pubblici, era già chiaro da un pezzo. Né i siciliani si facevano illusioni su una svolta liberale, pulita, meritocratica.
Tutto già visto. Troppe volte. Basti ricordare le recenti, incredibili, assunzioni al 118 di autisti delle ambulanze del tutto ignari delle strade e di portantini così inesperti, sciatti e incapaci da rovesciare i malati dalle barelle o peggio ancora decisi a presentare subito dopo l'assunzione certificati medici attestanti che come portantini non potevano portare nulla perché affetti da questa o quella invalidità.

Una storia come quella accaduta all’Amat e raccontata ieri sulle pagine locali da «Repubblica», però, non si era mai vista neppure in Sicilia, dove una settantina di Lsu sono stati assunti un anno fa per «contare i tombini e le caditoie, cioè le feritoie nei marciapiedi che permettono il deflusso delle acque piovane» e dove Totò Cuffaro si fa vanto nella biografia ufficiale curata da Francesco Foresta di avere stabilizzato (cioè assunto definitivamente) 55 mila precari.

A metà febbraio, con una lettera ufficiale ai vertici di Palazzo delle Aquile, cioè del Comune, il presidente della società dei trasporti Sergio Rodi aveva segnalato l’urgenza di tappare i buchi lasciati negli organici dal pensionamento di oltre un centinaio di autisti. Buchi che impedivano all’azienda di svolgere la sua funzione.
Va da sé che in qualunque altro posto al mondo avrebbero fatto un bando: «A.A.A. Azienda comunale trasporti cerca 110 autisti, indispensabile la patente D».
In qualunque posto, ma non a Palermo alla vigilia delle elezioni comunali che vedranno lo scontro tra Diego Cammarata e il suo predecessore Leoluca Orlando.

E così la giunta comunale ha deliberato l’assunzione di 110 precari dei quali non uno, neanche per sbaglio, ha la patente D (la più difficile da ottenere) richiesta per guidare i pullman pubblici. Di più: ha scritto nero su bianco che «nel periodo di addestramento e dunque nella fase antecedente il conseguimento della patente di guida richiesta, i lavoratori selezionati saranno utilizzati come lsu presso l’Amat». E se qualcuno non ce la facesse a passare l’esame o non avesse alcuna voglia di mettersi al volante? Amen, ha risposto Alberto Campagna: «Perché dovremmo assumere nuovo personale quando abbiamo ancora gli lsu da stabilizzare? Abbiamo fatto una promessa a questi lavoratori precari: abbiamo assicurato loro che sarebbero stati assunti. Dobbiamo rispettare la parola data».

E meno male che non c’erano da assumere ingegneri chimici, urbanisti o chirurghi: l’attesa che si laureassero sarebbe stata più lunga...

http://www.quaderniradicali.it/agenzia/index.php?op=read&nid=14597
Gian Antonio Stella

 

http://isolapulita.iobloggo.com/

 




permalink | inviato da il 6/5/2007 alle 23:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE
AMBIENTE ITALCEMENTI
GESTIONE DEL TERRITORIO
NASCITA DEL COMITATO ISOLA PULITA Comunicati Stampa e riunioni
INTERROGAZIONI PARLAMENTARI
LEGALITA' E ILLEGALITA'
DIBATTITO POLITICO
LEGGI E DECRETI
VITA DI COMITATI
TERRITORIO:LICENZE VARIANTI ABUSIVISMO....
ITALCEMENTI ED ECONOMIA
ISOLA PULITA NELLA SOCIALITA'
EMERGENZA AMBIENTE
DIBATTITO POLITICO Asso di Picche
AMBIENTE SALUTE E ISTITUZIONI
LO SAPEVATE CHE..........
LO SAPEVATE CHE....AMBIENTE
LOSAPEVATE CHE...AMBIENTE E SALUTE
APPELLI E PETIZIONI
POLITICA & VALORI
DIBATTITO POLITICO LA RINASCITA
DIBATTITO POLITICO LA PARTECIPAZIONE DAL FORUM
INTERPELLANZE E INTERROGAZIONI
COMITATI CITTADINI SALUTE E PREVENZIONE
COMITATO ISOLA PULITA LA DELOCALIZZAZIONE
AUTORIZZAZIONI IMPATTO AMBIENTALE
DOSSIER ITALCEMENTI
AZIENDE INSALUBRI E LORO INSEDIAMENTO
D.Lgs152 NORME AMBIENTALI
NORME QUALITA' ARIA D.P.R. 203 24.05.1988
I.P.P.C.
I.P.P.C. ITALCEMENTI BORGO SAN DALMAZZO
FINANZIAMENTI
INTERROGAZIONI PARLAMENATRI AZIENDE INSALUBRI
ISOLA DELLE FEMMINE VARIANTE PRG PREFABBRICATI NORD
URBANISTICA LEGGE REGIONALE 37 1985
SENTENZA AZIENDA INSALUBRE
SITI DI RIFERIMENTO AZIENDE INSALUBRI
I MEDICI E L'AMBIENTE
DECRETO LEGISLATIVO 3 aprile 2006, n.152 Norme in materia ambientale
LA MAGISTRATURA DEL LAVORO ALLA ITALCEMENTI
isola delle femmine in tv
IL MOVIMENTO IN SICILIA
ACCESSO AGLI ATTI TRASPARENZA AMMINISTRATIVA
INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SU MORTI PRESUNTE A MONSELICE
ITALCEMENTI T.A.R. SICILIA 24.4.07 NO PET-COKE
ITALCEMENTI SINDACO ARPA ANALISI
ELEZIONI A PALERMO
FAMILY DAY
DICONO DI NOI
ESPOSTO DENUNCIA DI ISOLA PULITA
CONSIGLIO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE
CONSULENZE COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE
PORTOBELLO ISOLA DELLE FEMMINE E P.R.G.
CALLIOPE,ISOLA DELLEFEMMINE
ITALCEMENTI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE ISOLA DELLE FEMMINE
SCIOGLIMENTI CONSIGLI COMUNALI PER INFILTRAZIONI MAFIOSE

VAI A VEDERE

Isola Pulita
Invisibile
Mupa
Isola Possibile
Peppino Impastato
Giro di Vite
Comedonchisciotte
Step 1
Granrifiuto
Comune di isola
Wikio
Epicentro
Calusco
Lasciateci Respirare
ComitatoIsolaPulita
ArcoisTV
Granrifiuto
Ronchi
Nuova Ecologia
CiampolilloPino
Vglobale
RifondazioneSenato
SENATO
LEGGI
LEGGI
Miniambiente
Governo
Miniambiente
Miniambiente
IsolaPulita
WIKIO
REPORT
GUIDA SICILIA
AZIENDE INSALUBRI
RUMORE NORMATIVA
COMUNISTI ITALIANI
KATAWEB
POR 200/2006 SICILIA
PATRIMONIOSOS
EQUOLOGIA
EDILPORTALE
PONTESULLOSTRETTO/ITALCEMENTI
IL CONSIGLIO
IMPATTOAMBIENTALECALUSCO
VITA
PINO CIAMPOLILLO
CENSIMENTO2001
NORMEAMBIENTALI D.LGS 152
NORME QUALITA' ARIA DPR 203
DIFFIDA ITALCEMENTI 20.2.2007
I COMUNISTI
REPORT
ITALCEMENTI LA TORRE
IL QUOTIDIANO
EQUOLOGIA
INDUSTRIE INSALUBRI
INDUSTRIE INSALUBRI
INDUSTRIE INSALUBRI
PATRIMONIOSOS
EMISSIONI
IMPIANTI DI TELEFONIA
I.P.P.C.
I.P.P.C.
LE MANI SUL PONTE
PRG VINCOLI PAESAGGISTICI
PRG VINCOLI PAESAGGISTICI
SPORTELLO UNICO
IPPC 372
NORME TUTELA AMBIENTE
MINISTERO SALUTE
NORMATIVA EDILIZIA
AZIENDE INSALUBRI
NORME AMBIENTALI AZIENDE INSALUBRI
AZIENDE INSALUBRI
SENTENZE AZIENDE INSALUBRI
ATTIVITA' INSALUBRI
ATTIVITA' INSALUBRI PROCEDIMENTO
INSALUBRITA' ISTITUZIONI
NORMATIVA AZIENDE INSALUBRI
I.P.P.C. DIRETTIVA
A.S.I.
RUMORE DIRETTIVA
AZIENDE INSALUBRI
INQUINAMENTO D LGS 59 2005
RUMORE LEGGI
RUMERE LEGGE 195 2005
RUMORE SENTENZE
AMBIENTE SENTENZE
ELETTROMAGNETICO
INQUINAMENTO NORMATIVA
V.I.A. ITALCEMENTI REZZATO
ITALCEMENTI REZZATO
ITALCEMENTI MATERA
BERGAMPO BLOG
P.R.G.
AZIENDE INSALUBRI
AZIENDE INSALUBRI SENTENZE
AZIENDE INSALUBRI/COMUNE
AZIENDE INSALUBRI
AZIENDE INSALUBRI NORMATIVE E SENTENZE
LEGGI
ENTI LOCALI
Vglobal
ELETTROMAGNETICO
LEGGI E DECRETI
LEGGI AMBIENTALI
SENTENZE AZIENDE INSALUBRI/CONGLOMERATO URBANO
SENTENZE LEGGI AMBIENTE
COMINCIAITALIA
LA RINASCITA
RECSANDO
PET.COKE N 82 6.5.02
PET--COKE 7.3.02 N 22
LEGGE 39 1.3.02 OBBLIGHI C.E.
INTER.SENATO4-00514 19.9.06
LEGGI RIFIUTI 22 5.2.97 DIR CEE 91/156
S.I.C. IMPORTANZA COMUNITARIA
CAPO GALLO PROTETTA
CAPO GALLO ISTITUITA RISERVA 24.7.02
RISERVA MARINA CAPO GALLO
ATTIVITA' ESTRATTIVE
V.A.S. 152 3.4.06
PROTEZ.AMBIENT DPR 357 8.9.97
GELA TUMORI
EPER ISOLA
COMITATO VILLANOVA
CONSUMATORI ASSOCIAZIONE
COMUNE ISOLA DELLE FEMMINE
ALBO PRETORIO ISOLA DELLE FEMMINE
CHIMICI
AMIANTO ASSOCIAZIONE
EPIDIEMOLOGIA ASSOCIAZIONE
AMIANTO PETIZIONE
MEDICINA DEMOCRATICA
MEDICI OGGI
MEDICI PER L'AMBIENTE
SENTENZE RUMORE
AMIANTO BONIFICA
ARPA SICILIA
SALUTE CANTIERI
SITI AMBIENTE SICUREZZA
PASSANTE FERROVIARIO
I.P.P.C. NORME E REGOLAMENTI
ELENCO SIC.
I.P.P.C. ITALCEMENTI REZZATO
DIRETTIVA CEE 2003/87
ARIA QUALITA' 351 4.8.99
PM10
ARIA DIAPOSITIVE
INQUINAMENTO LEGGE 59 18.2.05
REDAZIONE IPPC
ITALCEMENTI REZZATO
ITALCEMENTI MATERA
INDUSTRIE INSALUBRI
SITI P.A.
SITI AMBIENTE
AZIENDE INSALUBRI SILVANO DI ROSA
ITALCEMENTI IMP AMBIEN REZZATO
REGOL ELETTROMAGNETICO
INTERROGAZIONE APRLAMENTARE
INCENERITORI
AZIENDE INSALUBRI
INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
AZIENDE INSALUBRI PROPOSTA LEGGE
C'E' CHI DICE NO
LA RINASCITA
LA RINASCITA
I SITI ISOLA PULITA
DELOCALIZZIAMO
progetto citta' sane
MUPA BLOG
AMMAZZATECI TUTTI FORUM
LA RINASCITA A ISOLA DELLE FEMMINE BLOG
LA RINASCITA DI ISOLA DELLE FEMMINE
LA RINASCITA DI ISOLA
CIAMPOLILLO PINO BLOG
ISOLA PULITA LA STAMPA BLOG
ISOLA PULITA SPLINDER BLOG
ISOLA DELLE FEMMINE LA STAMPA BLOG
RUMORE DIRETT 2002/49/CE
AZIENDE INSALUBRI DEC 1265 27.7.34
INQUINAMENTO L 59 18.2.05
RUMORE LEGGE 447 26.10.05
RUMORE LEGGE 194
RUMORE SENTENZE
L'ACQUARIO DI ISOLA DELLE FEMMINE
KATAWEB FORUM
I CENSURATI FORUM
EFFEDIESSE FORUM
LUOGO COMUNE FORUM
APRILE ONLINE FORUM
IL FULCRO FORUM
VITA FORUM
REPORT FORUM
GUIDA SICILIA FORUM
RADIO RADICALE FORUM
WEBTOOL FORUM
PEPPINO IMPASTATO FORUM
WEBBINO FORUM
WOMENS FORUM
TRIBURELLI FORUM
BLOGOSFERE FORUM
ECOBLOG FORUM
PIPPOLILLO STAMPA
TRAVELBLOG FORUM
QUOTIDIANO FORUM
RETE SICILIA FORUM
GUSTOBLO FORUM
IN TOPIC NOTIZIE
INFORMAZIONE ALTERNATIVA FORUM
PECORARO SCANIO FORUM
MYBOTE FORUM
WEBAGORA FORUM
VERA DEMOCRAZIA FORUM
CILENTANDO FORUM
AMBIENTE SALUTE FORUM
STRETTOINDISPENSABILE FORUM
RONCHI FORUM
SABINA GUZZANTI FORUM
D.N.A. SICILIA FORUM
LIFE GATE FORUM
EDILIZIA BLOG FORUM
LA TRIBU' DI ZAMMU FORUM
VERADEMOCRAZIA FORUM
I CENSURATI
INVISIBILI
PASSANTE FERROVIARIO
SVINCOLO AUTOSTR ISOLADELLEFEMMINE
PETC-COKE
PASSANTE FERROVIARIO
FINANZIAMENTI SITI INQUINATI
DI PIETRO FORUM
SENTENZA NOZIONE RIFIUTO
C'E' CHI DICE NO!
LEGGI BENI CULTURALI
D.Lgs 152/06 ART 269 ATTIVITA' AUTORIZZAZIONE ORDINARIA
EX CASERMA NATO ISOLA DELLE FEMMINE
EX BASE NATO ISOLA DELLE FEMMINE
D. LGS. 4 AGOSTO 1999, N. 372 − ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 96/61/CE
D.G.P. n. 37-13071 del 31 gennaio 2006
AZIENDE INSALUBRI ELENCO
AZIENDE INSALUBRI
RIFIUTI
GIORNALE COMUNI
FUNZIONI MINISTERO
L.I.P.U. AFFIDAMENTO DELLA RISERVA
STATUTO COMUNALE ISOLA DELLE FEMMINE
AZIENDE AINSALUBRI SENTENZE
AZIENDE INSALUBRI ISTRUTTORIA
AZIENDE INSALUBRI ISTRUTTORIA
AZIENDE INSALUBRI ISTRUTTORIA
FUTUROPROSSIMO FORUM
AGENZIA GIORNALISTICA
2004 CAPOGALLO INTERROGAZIONE
I FATTI COMUNICATI
RECSANDO FORUM
COSA RESPIRIAMO E COME RESPIRIAMO
UNA CITTA' A MISURA D'UOMO
LA PRODUZIONE DEL CEMENTO E L'AMBIENTE
INTERROGAZIONE ITALCEMENTI
RIFONDAZIONE SENATO
RIFONDAZIONE CAMERA
INTERROGAZIONI ITALCEMENTI
2001INTERROGAZIONE INCENERITORI
SCACCO AL RE
lLA TORRE FORUM
INTERROGAZIONE SENATO
LA RINASCITA FORUM
LA DELOCALIZZAZIONE FORUM
I COMUNISTI
INTERROGAZIONE AZIENDE INSALUBRI
POLVERI ULTRAFINI-NANOPARTICELLE/MOLLECOLE CELLULE
POLVERI ULTRAFINI NANOPARTICELLE
EPIDEMIOLOGIA - INCENERITORI
LEGGI CONDONI REGIONALI
ATENEO PALERMO
LA PRODUZIONE DEL CEMENTO
CEMTIFICI BRUCIARE E NON DISTRUGGERE
LA FOTOCATALISI
CEMENTO E AMBIENTE
2001INTERROGAZIONE INCENERITORI
INTERROGAZIONE AZIENDE INSALUBRI PECORARO SCANIO
VARIANTE PREFABBRICATI NORD AZIENDA INSALUBRE
RADDOPPIO BINARIO
I CANTIERI DELLA SALUTE
DELOCALIZZIAMO
COMITATI CIVICI REZZANO
PARLAMENTO E AZIENDE INSALUBRI
IPPC ITALCEMENTI BORGO SAN DALMAZZO
DIFFIDA ITALCEMENTI 20.2.2007
TRASPARENZA PARTECIPAZIONE ACCESSO
PARTECIPAZIONE TRASPARENZA ACCESSO
TRASPARENZA PARTECIPAZIONE ACCESSO
CITTA' PER L'UOMO
ATTIVITA' ESTRATTIVE
P.R.G. ROMETTA
SENTENZA ABUSIVISMO EDILIZIO
GOOGLE NEWS
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Legge Regionale 14 aprile 2006, n. 14 materia forestale
D.G.P. n. 663-358472 del 23 novembre 2004D. LGS. 4 AGOSTO 1999, N. 372
Principali normative in materia di Tutela dell'ambiente
MINISTERO DELLA SALUTE
GAZZETTA UFFICIALE
DECRETO 25.3.2005 ELENCO SIC PROPOSTI
CIRCOLARI in materia edilizia e urbanistica
AMBIENTE E SALUTE
DIOSSINE NEL SANGUE
IL PONTE SULLO STRETTO E GLI AFFARI
AUDIZIONE INQUINAMENTO
DIRETTIVA EUROPEA IPPC
CONSORZI A.S.I.
P.R.G. ISOLA DELLE FEMMINE
CLASSIFICAZIONE AREA INDUSTRIALE ISOLA DELLE FEMMINE
ALBERGHI ISOLA FINANZIAMENTI
I SETTE SINDACI ELETTI
P.R.PORTO ISOLA DELLE FEMMINE
ITALCEMENTI DELOCALIZZATA
DEPURATORE AREA INDUSTRIALE CARINI
P.R.G. CONTRIBUTO ISOLA DELLE FEMMINE
COMUNI COMPRESI NELLE AREE DI CRISI LEGGI 181/89 e 513/93
BANDI DI GARA
FINANZ PORTO L.11 febbraio 1994, n. 109 L.R. 02/08/2002 n. 7 e L.R. 19/05/2003 n. 7
PROTOCOLLO DI GELA
LE MANOVRE DI CUFFARO
INTERROGAZIONI E LEGGI
INTERROGAZIONE PAG 63-4-5
LA STAMPA
P.R.G. ART 9 L.R. 37 1985
DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI E PARTECIPAZIONE
ACCESSO A.R.P.A AGLI ATTI AMMINISTRATIVI E PARTECIPAZIONE
ACCESSO AGLI ATTI D.P. N 12 GIUGNO 1998
BLOGITALIA
P.R. PORTO ISOLA
VINCOLI URBANISTICI
FEED LIST
sentenza azienda insalubre
SENTENZA AZIENDA INSALUBRE
SENTENZA AZIENDA INSALUBRE
FIRMA LA PETIZIONE CLICCA QUI
LETTERA APERTA AL SINDACO PORTOBELLO
SITI AZIENDE INSALUBRI
PARTECIPAZIONE
ITALCEMENTI VIDEO
PARTECIPAZIONE VIDEO
VIDEO PETIZIONE
VIDEO PARTECIPAZIONE
VIDEO ITALCEMENTI
POLVERI ULTRAFINI E NANOPARTICELLE
MONITORAGGIO POLVERI ULTRAFINI E NANOPARTICELLE
CONTEGGIO E CARATTERIZ POLVERI ULTRAFINI E NANOPARTICELLE
EFFETTI POLVERI ULTRAFINI E NANOPARTICELLE
EFFETTI2 POLVERI ULTRAFINI E NANOPARTICELLE
NANOPATOLOGIE
SORVEGLIANZA AMBIENTALE
MEDICINA E AMBIENTE
I MEDICI CON LA SALUTE E L'AMBIENTE
Luogo Comune Forum
LA REHGIONE E LA POLITICA
iTALCEMENTI E ISTITUZIONI
LA RINASCITA
ACCESSO (SENTENZE) ATTI IN MATERIA AMBIENTALE
SENTENZA ACCESSO ATTI AMBIENTALI
MEDICINA PER L'AMBIENTE
MINISTERI E ISTITUZIONI SITI
Monica Frassoni
PET-COKE
Monica Frassoni
AZIENDE INSALUBRI PRG
ACQUARIO MARINO
MEDICI IN PRIMA LINEA
MEDICINA E AMBIENTE
V.I.A. IMPATTO AMBIENTALE
PARTECIPAZIONE E TRASPARENZA
PARTECIPAZIONE ETRASPARENZA
LA RINASCITA
LA RINASCITA FORUM
I FATTI COMUNICATO
ELEZIONE SINDACO
SERVIZIO V.I.A.
DECRETO LEGISLATIVO 152
NORME AMBIENTALI
POLVERI ULTRAFINI
PRG
IL QUOTIDIANO
QUOTE EMISSIONI AZIENDE SICILIANE
SENTENZA AMBIENTE
V.I.A. NORMATIVA
V.I.A. DOCUMENTAZIONE
SENTENZA AZIENDA INSALUBRE
REPORT COMUNICATI
PUPIA TV
RAI FORUM
VIDEO DI CEMENTO SI MUORE
V.I.A. NORME E DECRETI
MAGAZINE FORUM
VIDEO MASTROGIACOMO
MAGISTRATURA DEL LAVORO ITALCEMENTI
PUPIA TV
GENCHI KETCHUP FORUM
PIAN DELL'AIA TRE-FINAITE
LIFE FORUM
GIRO DI VITE
A.A.A. QUANDO I BAMBINI FANNO OH!
A.A.A. EMERGENZA PIANETA
RUMORI VIBRAZIONI LEGGI
P.R.G.Sicilia. LR 27 dicembre 1978, n. 71
POSITANO FORUM
SABINA GUZZANTI FORUM
ITALCEMENTI MONSELICE
ITALCEMENTI E COMBUSTIBILI
ITALCEMENTI E MAGISTRATURA
ITALCEMENTI E MAGISTRATURA
ITALCEMENTI E MAGISTRATURA
I FATTI COMUNICATI
WOMENEWS
APRILEONLINEFORUM
ITALIA ALTERNATIVA FORUM
CAVE ESTRAZIONI BENEI CULTURALI
RAI FORUM
ITALCEMENTI E TERRITORIO
ITALCEMENTI E AMIANTO
AMBIENTE SALUTE FORUM
SITI INQUINATI
ISOLA GARE ILLUMINAZIONE
COMUNICATI
CORTE COSTITUZIONALE
VIDEO ACQUA
RAI
SKYSCRAPERCITY FORUM
LA MAGISTRATURA DEL LAVORO
DECERTO S.I.C.
ISOLA IN TV
LA VITA IN DIRETTA
ELENCO AZIENDE INSALUBRI
PET-COKE AMBIENTE GELA
CONDACONS AMBIENTE RICHIESTA DANNI
PET-COKE M.P.A. LOMBARDO
VIDEO ITALCEMENTI BY NIGHT
VIDEO ITALCEMENTI DIFFIDATA
VIDEO ITALCEMENTI
VIDEO NANOPARTICELLE
VIDEO NANOPATOLOGIE
VIDEO NANOPATOLOGIE B
VIDEO NANOPATOLOGIE E
VIDEO NANOPATOLOGIE F
VIDEO NANOPATOLOGIE C
PET-COKE CODACONS RICHIESTA DANNI
PET-COKE LEGAAMBIENTE
NATURA 2000 SIC IMPORTANZA COMUNITARIA
2001 INTERROGAZIONE INCENERITORI
IL MIO TG
I FATTI


Nome: Pino Ciampolillo Comitato Cittadino Isola Pulita Aderente alla Sezione di Palermo di Legambiente e referente Coordinamento Comitati Cittadini Siciliani Registrato il 19.01.07 presso l'Agenzia delle Entrate Ufficio di Augusta (SR) al n° 60 Serie 3° Atti Privati Protocollo 2007001030, n° progressivo 2007000376. L’Associazione costituita esclusivamente per fini di solidarietà, ai sensi dell’art. 2 della legge 11/7/91 n 266 e della legge regionale 7/6/1994 n 22. Informazioni specifiche ex L. 62/01 L'informazione pubblicata su questo sito è no profit. L'aggiornamento avviene secondo la disponibilità dei testi. Questo sito web non contiene informazioni aggiornate con cadenza periodica regolare, e non può pertanto essere pertanto considerato "giornale" o "periodico" o comunque “prodotto editoriale” ai sensi della legge 62/01. Inoltre secondo l'art. 28 della legge 69/63, il direttore responsabile delle riviste a carattere tecnico, professionale o scientifico non deve essere necessariamente iscritto all'albo dei giornalisti.

CERCA